miadieta.it
 
Programma urto contro la cellulite
Share
Immaginarle tutte insieme fa certamente effetto. Oltre venticinque milioni di donne, ovvero l’80%
della popolazione femminile italiana, soffrono o soffriranno del più odiato difetto estetico: la cellulite.
Un vero e proprio esercito in perenne lotta con la buccia d’arancia, denunciano gli esperti riuniti a
Napoli per l’incontro Cellulite e distrofie del tessuto adiposo. Dermatologi e chirurghi mettono in
guardia le italiane: scampare alla cellulite è difficile, e perfino chi ha avuto la fortuna di evitarla prima
dei cinquanta, al giro di boa del mezzo secolo potrebbe incappare nella cosiddetta “falsa cellulite”,
dovuta a un allentamento dei tessuti che scivolano l'uno sull'altro.
Per fortuna, però, dal capoluogo partenopeo giungono anche buone notizie: combattere la cellulite
con lo stile di vita è davvero possibile, e le armi a disposizione passano dalla dieta ai più moderni
ritrovati della medicina estetica. Combinando questi metodi è possibile ottenere una strategia
integrata per dare scacco matto alla buccia d’arancia e salvarsi letteralmente la pelle sotto
l’ombrellone… in sole sei mosse. Ecco quali sono.
  1. Più A-C-E nella dieta. Le tre vitamine sono indispensabili per favorire un buon microcircolo dei liquidi, soprattutto se abbinate agli antiossidanti naturali. E allora, sulla tavola estiva, meglio abbondare con more, lamponi, uva, arance, carote, melanzane, albicocche e melone. Provali nei menù della Dieta Anticellulite!
  2. Niente birra sulla spiaggia, né superalcolici in discoteca. A causa della sua azione vasocostrittrice, l’alcol è amico della cellulite e nemico delle gambe
  3. No ai bomboloni, sì ai gelati. A patto che siano di qualità, e preparati con frutta fresca. Per deliziare il palato e vincere la calura… senza effetti sul fondoschiena
  4. I jeans skinny tanto di moda? Sono belli ma dannosi per la circolazione, ricordano gli esperti. Meglio sostituirli con abiti morbidi e ariosi in delicati tessuti naturali.
  5. Trattamenti mirati per un’azione urto. La soluzione più efficace è quella degli ultrasuoni, che sfruttano le onde sonore a elevata energia per sciogliere il tessuto adiposo. Da provare sotto stretto controllo medico.
  6. Bisturi sì, ma con cautela. Nel mondo le liposculture sono ormai più diffuse delle appendicectomie, perché garantiscono soluzioni drastiche e durature. Per non incappare in serie conseguenze, però, è importante rivolgersi a medici accreditati, in grado di valutare l’esatta quantità di grasso da asportare. Che non dovrebbe mai superare i tre litri.
Silvia Nava
Share Aggiungi ai preferiti Subscribe
 
ARTICOLI CONSIGLIATI:
Diete Cellulite
Dimagrire Alimenti
Motivazione Nutrizione
Fame Nervosa Metabolismo
Bellezza VIP a Dieta
Testimonianze