miadieta.it
 
Quanti Kg Vuoi Perdere? Fai il Test Gratis!
 
Centri Info Diete
Diete
Dimagrire
Cellulite
Fame Nervosa
Metabolismo
Vip a Dieta
Testimonianze
Tools
Test Porzioni
Test Vitamine
Test BMI
Altre Risorse
Blogs Dieta
Gruppi si Supporto
Prodotti light, cosa scegliere?
Share
I prodotti light sono tra noi. Se non te ne sei ancora accorta, ti proponiamo un gioco: la prossima volta che andrai a fare la spesa, cerca di contare quante confezioni riportano diciture come “più leggero”, “con meno grassi”, “a ridotto apporto calorico”, “con meno colesterolo” e così via.

Noterai che il loro numero è decisamente elevato, in alcuni casi addirittura pari a quello delle varianti “classiche”. Tutto ciò ha una spiegazione: dire “light” fa vendere di più, perché attira chi è a dieta e chi semplicemente desidera mangiare ciò che vuole ma con meno sensi di colpa.
Peccato che dietro all’immagine di leggerezza si nascondano a volte clamorose “bufale”. Ecco una selezione di indicazioni per smascherarle, suggerite dal Ministero della Salute e dall’associazione indipendente di consumatori Altroconsumo, che le ha utilizzate per “dare i voti” a 42 prodotti tra formaggi, yogurt, maionese, tonno, patatine, prodotti da forno. A proposito: ben 24 alimenti, ovvero più della metà, sono stati bocciati!

1. Prestare attenzione all’evidenza grafica data a caratteristiche che, invece, sono presenti anche nella versione tradizionale del prodotto, come ricotta magra (la ricotta è un prodotto magro per definizione!);
2. La riduzione calorica riportata in etichetta non deve essere generica. Anziché dichiarare “meno calorie”, dovrebbe essere chiara e comprensibile la diminuzione in percentuale, riferita a una sostanza nutritiva come il grasso e non a un ingrediente (“30% di olio in meno”), secondo quanto previsto dal regolamento europeo.
3. Il risparmio calorico deve sempre essere tale da giustificare l’acquisto della versione light del prodotto. Così non è, generalmente, per i prodotti da forno come i sostituti del pane e i biscotti, dove, per il tipo di monoporzione proposta, si rischia di assumere più calorie con il prodotto leggero.
4. Mangiare light quando si ingeriscono alimenti come patatine o maionese è un nonsense: se si vogliono risparmiare calorie meglio evitare questo tipo di prodotti.
5. Non analizzare solo ciò che viene tolto, ma anche ciò che viene aggiunto. Le formulazioni alleggerite possono contenere conservanti assenti nella versione classica del prodotto (come il sorbato presente nella mozzarella light) o amido e fibre usati come riempitivi.
6. La parità di prezzo tra prodotto classico e prodotto light non deve ingannare: nella versione light spesso si paga il peso dell’acqua, aggiunta al posto di altri ingredienti. Dunque paghiamo lo stesso prezzo per una quantità effettiva di prodotto inferiore, anche se formato e aspetto sono identici.
7. I termini usati negli slogan hanno per legge un significato preciso. I prodotti "a basso contenuto calorico" devono contenere meno di 40 kcal, quelli "a ridotto contenuto" invece devono avere un contenuto energetico ridotto del 30% rispetto ai tradizionali. Il termine prodotti dietetici” comprende invece varie tipologie di alimenti, la cui caratteristica comune è quella di essere stati ideati e formulati per far fronte alle specifiche esigenze nutrizionali di individui con turbe del processo di assorbimento intestinale, con turbe del metabolismo o comunque in condizioni fisiologiche particolari. Per questi motivi a nessun alimento di uso corrente può essere attribuita la caratteristica di dietetico, né con l’etichettatura né con la pubblicità.

Queste sono le prime misure di sicurezza che puoi mettere in campo per tutelarti da messaggi ingannevoli. Naturalmente non sarebbe necessario ricorrervi se si scegliessero sempre e solo cibi freschi e non conservati, ricchi di fibra e poveri di grassi o zuccheri, dall’apporto proteico equilibrato.
Ma nella vita di tutti i giorni non sempre si ha tempo per cucinare come una volta, e capita perfino di non avere scelta perché ci si trova fuori casa. In questi casi, ci si può attenere ad alcune regole “di sopravvivenza”.
1. Piatti pronti surgelati: scegli quelli con la lista degli ingredienti più corta e conservali sono per le reali emergenze. Carne e verdure sono da preferire ai primi con sughi elaborati
2. Sostitutivi liquidi dei pasti: meglio limitarli a situazioni particolari in cui è difficile reperire cibo sano, come i lunghi viaggi. Controlla l’apporto calorico riportato: spesso occorre integrarlo con un frutto.
3. Integratori dietetici con estratti di piante: prima di acquistarli, verifica che facciano parte dell’elenco approvato dalla legislazione italiana, che include fibra alimentare solubile e insolubile, chitosano, acido linoleico coniugato (CLA), carnitina, caffeina e altre sostanze termogeniche, faseolamina (anti alfa-amilasi).  Attenzione anche alla pubblicità: il regolamento (CE) 1924/2006 relativo alle indicazioni nutrizionali e sulla salute non consente claim che fanno riferimento alla percentuale o all’entità della perdita di peso, e consente claim riferiti alla riduzione dello stimolo della fame o un maggiore senso di sazietà o la riduzione dell’energia apportata dal regime alimentare solo se basati su prove scientifiche generalmente accettate e formulati in modo ben comprensibile dal consumatore medio.

Share Aggiungi ai preferiti Subscribe
 
sponsor:
 
sponsor:
sponsor:
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Tour Guidato Audio/Video Test: Le Tue Porzioni sono Giuste? Test: Quante Vitamine/Minerali Assumi?
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW  
Gruppi di Supporto
Gruppo Dieta Mediterranea Gruppo Dieta per Colesterolo Gruppo Dieta Anti Cellulite
Gruppo Dieta No Lattosio Gruppo Dieta Vegetariana Gruppo Dieta Ufficio
Gruppo Easy Diet Gruppo Dieta Atkins Gruppo Dieta 1200 Calorie
Gruppo Dieta Allattamento Gruppo Dieta Glicemia Gruppo Dieta Ipertensione
Altri Gruppi    
Blogs Dieta
Carmela Pitola Alessandra_TriXy Purpetella Rossella
Vicky LEONE55 Monica2008 Mission_impoissible Rossibuc