Featured  
  Brucia i Grassi con il Mirtillo  
  Writer : Silvia Nava – Redazione Miadieta.it  
  [ 05-10-2007 ]  
 

Per chi pensa ancora che la montagna sia bella solo in inverno e con la neve, è giunto il momento di ricredersi: l’autunno è una stagione splendida per passeggiare nei boschi, respirare aria fresca, ammirare le tonalità delle foglie e… scoprire preziosi tesori per la dieta! I frutti di bosco, oltre a essere molto gustosi e versatili in cucina, sono una fonte importante di vitamine e minerali, e possiedono proprietà antiche dagli effetti sorprendenti sulla linea e sulla salute.

 

Il più sorprendete in questo senso è il piccolo mirtillo, che spicca tra more, ribes, lamponi e uva spina per le sue grandi capacità nutrizionali.

Tra tutti i frutti di bosco, per esempio, è senza dubbio il più ricco di antociani, i coloranti fenolici che gli conferiscono l’inconfondibile colore viola scuro.

Se assunte regolarmente e in buona quantità, queste sostanze migliorano la vista, proteggono il sistema vascolare, prevengono i capillari fragili e le vene varicose e aiutano a combattere la cellulite.

Antinfiammatori, antiossidanti, antibatterici, rinfrescanti, astringenti, tonici, diuretici: le attività terapeutiche dei mirtilli sono davvero numerosissime.

Basta dare un’occhiata al loro contenuto nutrizionale: vitamine A e C, acido citrico e malico, mirtillina (sostanza disinfettante delle vie digestive), fosforo, calcio, manganese… il tutto in sole 26 calorie per etto!

Questo basso apporto energetico, abbinato all’elevato potere diuretico, rende il mirtillo un ottimo alleato per perdere peso e drenare le tossine in eccesso, riducendo i gonfiori agli arti inferiori e la ritenzione idrica.

Il succo di mirtillo, poi, è ad altissimo potere antiossidante, quindi anti-invecchiamento, e possiede proprietà antidiarroiche e antistipsi, perfette per regolarizzare l’intestino e regalare un ventre più piatto e tonico.

Un’altra capacità nota del mirtillo è quella di migliorare la vista e la sensibilità della retina dell’occhio: agendo sui capillari della retina, favorisce l'irrorazione delle cellule sensibili alla luce e l'adattamento all'oscurità. L'uso del mirtillo è quindi indicato in tutti i casi di degenerazione della retina, compresa la retinopatia diabetica.

Ma le virtù salutari non finiscono qui. Secondo una recente ricerca dell’Università statale dell’Ohio, il mirtillo possiederebbe importanti proprietà anticancerogene dovute, ancora una volta, alla presenza di antocianine.



 
     
   
   
  Collegamenti Sponsorizzati
______________________________
  Top Blogs - iscriviti al club
______________________________
  SONDAGGIO - iscriviti al club
Copyright miadieta.it, 2007. All rights reserved.