Homepage Demo Perdi Peso News Shop login Iscriviti
  
miadieta.it - news :  iscriviti alla newsletter
 
   

OFFERTE SPECIALI CONFEZIONI REGALO - CONSEGNA A DOMICILIO GRATIS:

VEDILE TUTTE CLICCA QUI

La Dieta G.I.F.T. meno 5 Kg in 4 Settimane!  

Inizia subito la Tua Dieta Dimagrante!; iscriviti a Miadieta.it- Clicca qui!


Gradualità, individuazione, flessibilità: è questo l’acronimo di Gift, la dieta che permette di ridurre la massa grassa senza restrizioni a tavola o controlli rigidi e programmati delle calorie. Si dimagrisce semplicemente sfruttando i meccanismi metabolici ed ormonali del fisico. Un processo che consta tempo, durante il quale l’organismo viene portato gradualmente verso l’obiettivo del peso forma ideale individuato, che comporta altresì il miglioramento delle condizioni fisiche generali. Sarà un caso che “gift”, termine inglese, si traduce con regalo, dono: l’appagamento per chi ha ritrovato il suo benessere… estetico, e non solo!

 

La dieta Gift, recentemente elaborata dai Dott. Attilio e Luca Speciani, si fonda su un decalogo molto semplice, ma allo stesso tempo flessibile (soprattutto nei primi tempi) ed adattabile a ciascuno; comportamenti che pregiudicano la riuscita del percorso alimentare rieducativo e la perdita del peso in eccesso. Ognuno di questi andrebbe fatto nostro, fino a divenire un’abitudine quotidiana, a patto che non rappresenti una restrizione o limitazione a livello psicofisico.

1.      ABBINARE PROTEINE E CARBOIDRATI: nei tre pasti principali non devono mancare a tavola alimenti proteici, dall’alto valore nutrizionale. Un modello alimentare, questo, che tiene controllati i valori dell'insulina.

pubblicita'

 

 

2.      CONTROLLARE L’INDICE E IL CARICO GLICEMICO: sì ai carboidrati, ma attenzione a quelli dall’alto indice glicemico, ovvero zucchero, pane e pasta bianca. Il carico di carboidrati per ogni singolo pasto non deve tuttavia essere eccessivo (dove per carico glicemico si intende il prodotto tra indice e quantità dell'alimento). Nessuna limitazione invece per frutta e verdura.

 

3.      DISTRIBUIRE I PASTI: nell’arco della giornata è utile organizzare il consumo di calorie, non sottovalutando il metabolismo e la sua efficienza nelle varie fasce giornaliere. Ecco perché sono meglio indicati una colazione ricca e completa, un pranzo equilibrato ed, infine, una cena leggera, quando l’insieme della reazioni chimiche che avvengono nell’organismo rallentano. Si evita così che l’ultimo pasto della giornata si trasformi in strati di grassi.

 

4.      MANGIARE FRUTTA E VERDURA SENZA LIMITI: fresche, non cotte e prive di condimento: frutta e verdura possono essere consumate sempre, al di là di restrizioni sulle quantità. Evitate però la frutta acquosa durante i pasti. Buon uso è consumarne prima dei pasti.

 

5.      BERE MOLTA ACQUA E ASSUMERE MOLTA FIBRA: l’acqua, anche quella contenuta in frutta e verdura, consente di eliminare con estrema facilità dall'organismo scorie e tossine. Le fibre, poi, ottimizzano le funzioni digestive (consigliate le farine il più possibile integrali e frutta, verdura intera, con bucce, semi...)

 

6.      MASTICARE A LUNGO: ne và della vostra digestione. Tenete il cibo a lungo in bocca prima di deglutirlo, assaporatelo, masticatelo lentamente e a lungo: vi sembrerà di aver mangiato di più.

 

7.      RIDURRE AL MINIMO I “CIBI SPAZZATURA”, intesi come prodotti alimentari trattati con processi di raffinazione, con lavorazioni industriali o semplicemente cotti. Anche i cibi nei quali sono stati aggiunti conservanti, coloranti, antibiotici, aromattizzanti, leganti, addensanti e additivi in genere sono esclusi dalla dieta Gift.

 

8.      FARE ATTIVITA’ FISICA: muoversi con regolarità e costanza è un altro dei segreti per stimolare il metabolismo e smaltire i grassi in eccesso. Lo sport più indicato? Camminare, correre, nuotare, pedalare… l’importante è mettere in moto il corpo, con programmi graduali e appropriati alle nostre caratteristiche fisiche e di resistenza.

 

9.      GESTIRE LE INTOLLERANZE ALIMENTARI, innanzitutto riscontrandone l'esistenza attraverso appositi test, in seguito procedendo ad un modello alimentare consono al nostro caso.

 

10.  RAGGIUNGERE UN EQUILIBRIO PSICOFISICO. I cibi hanno grande influenza sulla nostra psiche: condizionano i nostri atteggiamenti, il nostro umore. Spesso troppo stress accumulato, delusioni, tensioni emotive ci portano ad aprire il frigo e a trovare consolazione momentanea nel cibo. Dobbiamo prendere coscienza di questa schiavitù ed agire di conseguenza.

 

Benedetta Centin

Redazione Miadieta.it

 

  Inizia subito la Tua Dieta Dimagrante!; iscriviti a Miadieta.it- Clicca qui!  

 

 

Archivio Notizie    Homepage

+ chi siamo + servizi + contattaci + termini d'uso + privacy