miadieta.it
 
sponsor:
Quanti Kg Vuoi Perdere? Fai il Test Gratis!
 
Centri Info Diete
Diete
Dimagrire
Cellulite
Fame Nervosa
Metabolismo
Vip a Dieta
Testimonianze
Tools
Test Porzioni
Test Vitamine
Test BMI
Altre Risorse
Blogs Dieta
Gruppi si Supporto
Accelera il Metabolismo con la Capsicina
Share
Chi l’ha detto che il peperoncino è solo un gustoso ingrediente per insaporire i piatti della tradizione mediterranea? In realtà lo speziatissimo frutto rosso può essere un ottimo alleato per un dimagrimento… molto piccante!
«Io ho perso 25 chili in 3 mesi – racconta Carmela nel Clube questo risultato è merito soprattutto dei peperoncini».
La scoperta di Carmela è dimostrata da numerose evidenze scientifiche.
«Gli effetti positivi del peperoncino, in effetti, sono molti – ci spiega la nostra nutrizionista, Viviana Meli - Per esempio è stato dimostrato che aumenta il metabolismo basale, cioè la quantità di energie che l'organismo ha bisogno giornalmente per svolgere le attività ordinarie. In più ha un effetto vasodilatatore, quindi aiuta a mantenere sotto controllo la pressione arteriosa e a prevenire i rischi di disturbi al sistema vascolare. Infine si ipotizza, ma ancora senza certezze, che il peperoncino mobiliti i grassi di deposito, con una certa azione dimagrante».

Il merito di queste proprietà è dovuto principalmente alla capsicina, o capsaicina (dal latino capsor), un principio attivo contenuto nei peperoncini in quantità molto diverse a seconda della varietà: si passa dalle poche unità Scoville (20.000 in media) delle qualità più diffuse in commercio, al famigerato habanero coltivato nella Penisola dello Yucatan che raggiunge le 300.000 unità, ben 15 volte superiore!

Dal punto di vista chimico, inoltre, nel peperoncino è possibile isolare sostanze azotate, oleoresina, capsantina, quercitina, esperidina, eridietrina, lecitina, vitamine C, PP, B1, B2, K2, A, E sali minerali acido malonico e citroflavonoidi. 
Tutte queste sostanze, però, hanno effetti positivi solo a una condizione: bisogna andarci cauti con le dosi.
«Occorre, in funzione della qualità e quindi del relativo contenuto in principio attivo, stabilire la quantità ottimale per ogni soggetto – continua la nutrizionista - Ma in ogni caso è meglio non superare i 10-15 grammi al giorno. L'uso eccessivo di peperoncino, infatti, può fare danni e addirittura produrre ustioni, tant'è che la capsicina è l'ingrediente principale degli spray per autodifesa».

La cautela, insomma, è d’obbligo.

«La regola principale deve essere la moderazione – avverte la dottoressa Meli - Piccole quantità, distribuite regolarmente nell'arco della giornata, possono essere assunte in concomitanza dei pasti, meglio se al principio, cioè con il primo piatto. Chi fa una colazione abbondante e robusta può assumere una modesta quantità di peperoncino già al mattino. A mezzogiorno, nel panino mangiato al bar o sul piatto di spaghetti per chi ha più tempo, una bella spolverata di peperoncino aiuta senz'altro lo stomaco a lavorare meglio, l'intestino a mobilizzarsi, il circolo sanguigno che fa capo alla vena Porta (che va al fegato) a darsi una scrollatina. La sera, se mangiate cibi solidi usate pure il peperoncino piccante, ma evitate assolutamente di versarlo in minestre brodose e calde. A queste condizioni un pizzico di peperoncino piccante (in polvere o, se è la stagione giusta, fresco sminuzzato) aiuta il nostro corpo a funzionare al top. Ovviamente si parla di un pizzico, dai 2 ai 5 grammi».

Il bello del peperoncino, poi, è che si può abbinare a tutto, accostandolo per esempio a piante “gentili” come il pomodoro, la melanzana, la zucchina o il peperone dolce.

Accanto ai “grandi classici” come le bruschette, le penne all’arrabbiata o gli spaghetti aglio olio e peperoncino, la nutrizionista suggerisce il pollo in salsa piccante.

Ingredienti (per 4 persone): 1 grosso pollo, 400 g di pomodori maturi, 1 cipolla, 2 peperoncini rossi, 1/2 bicchiere di vino bianco, 1 ciuffo di basilico, olio extravergine di oliva, sale, pepe.

Pulite il pollo, lavatelo e tagliatelo a piccoli pezzi. In un tegame con dell'olio fate appassire la cipolla affettata sottilmente. Unite il pollo e, mescolando, fatelo rosolare per qualche minuto; bagnate con il vino bianco e fate evaporare. Spellate i pomodori (aiutatevi tuffandoli per un attimo in acqua bollente), privateli dei semi e
 tritateli grossolanamente; uniteli quindi al pollo, insaporendolo con i peperoncini sminuzzati e il sale. Mescolate, coprite il tegame e portare a cottura (circa 1 ora) mantenendo su fiamma bassa e mescolando di tanto in tanto. Prima di spegnere insaporite con il basilico sminuzzato.

A questo punto non resta che provare: scopri quanti chili devi perdere, e inizia fin da subito la dieta più hot dell’inverno!

Silvia Nava
Share Aggiungi ai preferiti Subscribe
 
sponsor:
 
sponsor:
sponsor:
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Tour Guidato Audio/Video Test: Le Tue Porzioni sono Giuste? Test: Quante Vitamine/Minerali Assumi?
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW  
Gruppi di Supporto
Gruppo Dieta Mediterranea Gruppo Dieta per Colesterolo Gruppo Dieta Anti Cellulite
Gruppo Dieta No Lattosio Gruppo Dieta Vegetariana Gruppo Dieta Ufficio
Gruppo Easy Diet Gruppo Dieta Atkins Gruppo Dieta 1200 Calorie
Gruppo Dieta Allattamento Gruppo Dieta Glicemia Gruppo Dieta Ipertensione
Altri Gruppi    
Blogs Dieta
Carmela Pitola Alessandra_TriXy Purpetella Rossella
Vicky LEONE55 Monica2008 Mission_impoissible Rossibuc