miadieta.it
 
Regime anticellulite per cosce e glutei
Share
Le verdure. Spesso poco amate, in alcuni casi addirittura odiate, volenti o nolenti sono uno degli elementi cardine delle Diete Dimagranti.
Di solito, però, ci si limita a consumare sempre le stesse tre o quattro varietà tra le più diffuse, come carote, insalata e pomodori.
In questo modo si trascurano alcuni ortaggi poco noti ma dalle proprietà inaspettate. Si tratta di tuberi e radici dall’aria rustica e forse poco invitante, ma che in realtà sono ottimi alleati per perdere peso: contengono pochissime calorie, sono ricchi di vitamine e sali minerali, aiutano a drenare i liquidi in eccesso depositati su fianchi e addome e combattono la Cellulite su cosce e glutei. Il tutto in cinque varietà da riscoprire. Ecco quali sono le radici per rimettersi in linea.

Topinambur
Di origine americana, il topinambur è un bulbo dal sapore delicato e dalla consistenza simile alla patata. È ricco di carboidrati, calcio, ferro, magnesio e insulina, un tipo di zucchero poco assorbito dall’organismo a cui deve il suo scarso apporto calorico. Il topinambur contiene infatti solo 25 calorie per ettogrammo. Consumato cotto aiuta a combattere i gonfiori addominali e a stimolare l’intestino pigro.

Scorzobianca
È una radice biancastra e fibrosa dal sapore amarognolo, che possiede interessanti proprietà terapeutiche: è altamente depurativa, favorisce lo smaltimento delle tossine grazie all’elevato contenuto di fibre e come il topinambur è ricca di insulina, lo zucchero “buono” ben tollerato dall’organismo. Contiene 15 calorie per etto.

Rapa
Anche la rapa è una radice molto povera di calorie (19 ogni 100 grammi), quindi si può consumare a volontà senza temere di ingrassare. L’unico accorgimento è quello di ridurre al minimo il condimento, perché la rapa tende ad assorbirlo velocemente caricandosi così delle abbondanti calorie di burro e olio. Anche se ha un basso apporto di fibre e sali minerali è ricca di potassio, il minerale utile per la pressione.

Sedano rapa
La sua radice a tubero è molto simile alla rapa, anche se di dimensioni maggiori, ma il sapore è senza dubbio riconducibile al sedano comune, da cui prende il nome. Il motivo è l’elevato contenuto di sedanoloide, un olio essenziale dolce e aromatico. Il sedano rapa non apporta molte vitamine e Sali minerali, ma è ricco di fibre fondamentali per un’alimentazione equilibrata e soprattutto è leggerissimo: solo 22 calorie per 100 grammi.

Cardo
Spetta a questa pianta erbacea il primato di ortaggio salva-linea: contiene 9 calorie per etto! Esistono numerose varietà di cardo, da quello spinoso a quello mariano al cardo benedetto. Le foglie più tenere vengono consumate in insalata, mentre le coste vanno cotte in acqua bollente. Oltre ad essere leggerissimo, il cardo è particolarmente ricco d’acqua, utile per favorire il drenaggio delle tossine, e di sostanze stimolanti dell’attività gastrica.

Per dimagrire in fretta e depurare l’organismo, questi 5 alimenti non possono mancare dalla tavola: oltre a snellire ed eliminare i grassi apportano alla dieta quotidiana sapori antichi, nuovi e gradevoli.
Qualche esempio? Provate un purè di sedano rapa, preparato amalgamando la radice bollita con una patata, 2 cucchiai di panna di soia, 4 cucchiai di latte e prezzemolo; oppure riscaldate una fredda giornata con una zuppa di cardi e polpa di manzo tritata, a cui aggiungere sale, pepe, parmigiano grattugiato e succo di limone.
Infine, per combattere la cellulite ed eliminare il ristagno dei liquidi, assaggiate un’insalata di scorzobianca, sedano e cipolle: risolverete il problema “alla radice”!

Silvia Nava
Share Aggiungi ai preferiti Subscribe
 
ARTICOLI CONSIGLIATI:
Diete Cellulite
Dimagrire Alimenti
Motivazione Nutrizione
Fame Nervosa Metabolismo
Bellezza VIP a Dieta
Testimonianze