miadieta.it
 
La Dieta 5+5, scarica i Menù
Ventimila calorie di troppo. È questo lo sgradito effetto combinato del maggior consumo di cibi calorici abbinato a bevande alcoliche e della rinuncia ad alimenti fondamentali come frutta e verdura nel periodo natalizio. Nel nuovo anno, secondo stime Coldiretti, agli italiani toccherà smaltire qualcosa come cento milioni di chili tra pandori e panettoni, ottanta milioni di bottiglie di spumante, ventimila tonnellate di pasta, 5 milioni di chili tra cotechini e zamponi e frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci per un valore complessivo attorno ai cinque miliardi di euro, solamente tra il pranzo di Natale e i cenoni della Vigilia e di Capodanno.

Questi numeri ti fanno girare la testa? Per fortuna ce ne sono altri pronti a venirti in aiuto, e sono molto più semplici: 5 + 5.

Vediamo di capire meglio di cosa si tratta. Il primo “5” indica il numero dei pasti giornalieri con cui impostare due o tre giornate disintossicanti per cominciare. Il menù? Naturalmente, a base di frutta e verdura dalle proprietà drenanti e depurative.

1. Colazione: una spremuta d’arancia senza zucchero a temperatura ambiente e una tazza di infuso o un tè verde.

2. Metà mattina: un frullato di frutta mista, non freddo e senza aggiunta di zucchero

3. Pranzo: un passato di verdura mista ma povero di legumi e patate, senza pasta e senza sale. Il tradizionale passaverdura è consigliato rispetto al frullatore, perché consente di inglobare molta meno aria nel cibo. Dopo pranzo una tisana a base di semi di finocchio, anice, carvi e coriandolo.

4. Metà pomeriggio: un centrifugato di frutta o un succo di frutta naturale in bottiglia, sempre a temperatura ambiente e non dolcificato.

5. Cena: un altro passato di verdura come a pranzo, seguito da una tisana non dolcificata a scelta

A questo punto, la prima metà della tua strategia-urto è superata. E l’altro “5”? In questo caso si tratta di cinque regole capitali da applicare scrupolosamente per almeno due settimane.

  1. Ridurre al minimo i carboidrati. Pasta, pane, riso e patate sono concessi solo quando si pratica attività fisica, per avere la possibilità di bruciarli subito.
  2. Eliminare il sale. Controllane la presenza sulle etichette nutrizionali, incluse quelle degli alimenti light, e ricordati di eliminare il sale anche dall’acqua di cottura della pasta: potrai insaporirla con gli aromi a cottura ultimata.
  3. Fare scorta di fibre sostituendo i cereali raffinati con quelli integrali come orzo, miglio o avena
  4. Applicare sulle gambe, almeno due volte alla settimana, fanghi a base di sali del mar morto che stimolano l’eliminazione dei liquidi che ristagnano nei tessuti
  5. Bere tutti i giorni, per almeno due settimane, una bottiglia di acqua naturale con 40 gocce di tintura di pilosella e 40 di tintura di betulla: sono depurative e ristrutturanti... e hanno effetto immediato!
Con la dieta 5+5 i risultati sono assicurati: prima cominci, prima potrai vederli tu stessa!

Aggiungi ai preferiti Subscribe
sponsor:
 
sponsor:
 
sponsor:
 
sponsor:
 
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW