miadieta.it
 
Quanti Kg Vuoi Perdere? Fai il Test Gratis!
 
Centri Info Diete
Diete
Dimagrire
Cellulite
Fame Nervosa
Metabolismo
Vip a Dieta
Testimonianze
Tools
Test Porzioni
Test Vitamine
Test BMI
Altre Risorse
Blogs Dieta
Gruppi si Supporto
Dimagrire con la Psicoterapia Dietetica
Share
Quando parliamo di dieta e di peso, tutti noi pensiamo automaticamente ad una serie di meccanismi che riguardano lo stomaco, la digestione, il metabolismo, le calorie… dimenticando molto spesso un altro organo fondamentale coinvolto nei problemi con il cibo: il cervello!

La storia di Paola ce lo insegna chiaramente.

«Ero da due settimane in una deprimente fase di impasse e non mi muovevo di un grammo nonostante stessi molto attenta a rispettare la dieta. Poi é successo nella mia vita qualcosa di molto gratificante dal pusto di vista affettivo, e senza poter seguire alla lettera la dieta perché ero lontana da casa sono ritornata sulla bilancia con molta apprensione pensando di aver addirittura ripreso 1 o 2 kg… e non potevo crederci ma avevo invece perso 1 chilo! L'essere felici aiuta a dimagrire!»

Il comportamento alimentare non è solo una funzione biologica, ma è legato a importanti implicazioni psicologiche che possono influenzare o aggravare il problema dell'obesità. Di solito si avverte una chiara percezione di queste dinamiche nei periodi in cui si soffre di fame nervosa: mangiamo per cercare di placare tristezza, sofferenza, ansia, sensi di colpa… ma non sono le uniche occasioni in cui il nostro cervello, o meglio la nostra psiche, influisce sull’andamento del peso.

«Leggiamo e scriviamo blog per incoraggiarci, sgridarci, consolarci a riguardo del troppo cibo che ci mettiamo nel corpo – commenta Fiorella, un’altra dietonauta - Chi per fame nervosa, chi per pigrizia di cucinare, chi per mancanza di affetto e chi semplicemente per mancanza di disciplina. In un modo o nell’altro siamo tutte colpevoli. O lo siamo state. Altrimenti non saremmo qui a piangere sui chili in troppo. Ma non c’è una cura?». La risposta è sì: si tratta dell’approccio psicologico alla dieta, la cui massima espressione è la cosiddetta “psicoterapia dietetica”.

L’obiettivo principale della psicoterapia non è tanto il calo ponderale in sé, quanto affrontare il disagio psicologico che è causa o conseguenza del sovrappeso.
Durante la terapia si esplora tutto ciò che sta sotto l'obesità, ossia si approfondisce la conoscenza di sé, il modo di percepire e soddisfare i propri bisogni, la capacità di autocontrollo. Questi aspetti sono strettamente collegati ai significati simbolici che il paziente attribuisce al cibo.
Molto spesso infatti la sensazione di fame non viene percepita con chiarezza, ma viene confusa con stati d'animo come la rabbia, la stanchezza, la noia, la frustrazione. Allora il cibo, sempre a disposizione, diventa l'unica risposta immediata e indiscriminata a tutte queste situazioni emotive e assume il ruolo di soluzione apparente di ogni difficoltà. Si innesca così un circolo vizioso tra insoddisfazione emotiva, cibo, aumento di peso che è difficile interrompere ed è destinato a peggiorare se non si interviene con un supporto psicologico adeguato.

Quest’ultimo può essere fornito a diversi livelli, a seconda della gravità del problema: dalla terapia psicanalitica vera e propria al counselling psicologico.

Iscriviti a Miadieta, e potrai richiedere la consulenza di una psicologa esperta, a disposizione in qualsiasi momento semplicemente accendendo il tuo pc. A lei potrai rivolgerti per ottenere una guida prolungata, oppure semplicemente per ricevere aiuto in occasioni particolari e poi proseguire anche da sola, con il supporto del Club: un altro strumento semplice ed efficace per scacciare gli stati d’animo negativi grazie al confronto con gli altri.

«Io ho imparato a mie spese che prima di tutto bisogna mettere a dieta il cervello – scrive Pat - e quando ho conosciuto questo sito, che cercavo da sempre, ho capito che poteva essere lo stimolo psicologico giusto. Per questo spesso insisto a riportare sull'argomento dieta: per me è molto importante poterne parlare e condividere il problema, aiutare il gruppo significa aiutare me stessa!»

Grazie a questi strumenti, insomma, è possibile acquisire le abilità comportamentali e le strategie per rapportarsi al cibo con equilibrio, e scoprire così gradualmente un nuovo stile alimentare che diviene poi, più in generale, uno stile di vita più gratificante.

Fonte: Clinica Humanitas
Share Aggiungi ai preferiti Subscribe
 
sponsor:
 
sponsor:
sponsor:
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Tour Guidato Audio/Video Test: Le Tue Porzioni sono Giuste? Test: Quante Vitamine/Minerali Assumi?
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW  
Gruppi di Supporto
Gruppo Dieta Mediterranea Gruppo Dieta per Colesterolo Gruppo Dieta Anti Cellulite
Gruppo Dieta No Lattosio Gruppo Dieta Vegetariana Gruppo Dieta Ufficio
Gruppo Easy Diet Gruppo Dieta Atkins Gruppo Dieta 1200 Calorie
Gruppo Dieta Allattamento Gruppo Dieta Glicemia Gruppo Dieta Ipertensione
Altri Gruppi    
Blogs Dieta
Carmela Pitola Alessandra_TriXy Purpetella Rossella
Vicky LEONE55 Monica2008 Mission_impoissible Rossibuc