miadieta.it
 
La Dieta dell’Insalata, fino a 5Kg in 20 giorni
Arriva la primavera e tutto comincia a profumare di sole e di colore. Il nostro organismo, in linea con la nuova stagione, ha quindi bisogno di cibi freschi e leggeri, dai sapori solari. E' così allora che giunge il momento delle insalate!

Le insalate, ideali sia per un pranzo veloce che per una cena tra amici, non ci appesantiscono. Ci permettono poi di liberare la nostra fantasia, senza costringerci a cucinare al caldo dei fornelli. Il principio per ogni insalata è, infatti, semplicemente quello di mescolare gli ingredienti senza particolari procedimenti, l’importante è che siano lavati accuratamente e siano serviti freddi!

Ma come unire gusto, praticità e benessere?

Per preparare le vostre insalatone basta scegliere alimenti ricchi di sali minerali, vitamine, antiossidanti, fibre, proteine ed accompagnarli con pane o crostini…
Otterrete così un gustoso “piatto unico”, ottimo anche per chi vuole tenere a bada le calorie!

  Ecco le principali insalate adatte per dimagrire, per l’abbronzatura, per la circolazione del sangue, per aiutare l’intestino e pressione alta!

Per dimagrire
 
Cetriolo: essendo ricco d’acqua è molto rinfrescante e depurativo, aiuta, infatti, l'attività dei reni. E’ una delle verdure meno caloriche, solo 14 calorie per 100 grammi! E quindi adatto nelle diete dimagranti.

Finocchio: anche questo ortaggio ha pochissime calorie, (per 100g solo 9 calorie) essendo sprovvisto del tutto di lipidi e amido; è ricco di acqua e contiene oli essenziali che lo rendono molto diuretico e digestivo.

Lattuga: è un ortaggio poverissimo di calorie (per 100g solo 19 calorie), ricca di vitamine A e C, di calcio e ferro, nonché di fibre che ne favoriscono la digestione e la diureticità.

 
 Per aiutare l’intestino

 Pomodorini: alimento povero di calorie (solo 17 kcal per 100 g), ricco di sostanze antiossidanti importanti per la salute, come il licopene, il beta-carotene (vitamina A) e la vitamina C, sono utili come stimolanti e lassativi.

Valeriana: fra le insalate verdi è una delle più delicate e svolge un’azione positiva nel trattamento degli stati neuro-ansiosi minori. E’ un eccellente sedativo nelle situazioni di nervosismo ed eccitazione ed è, inoltre, utile contro i crampi gastrointestinali, infatti, è tra le insalate verdi più lassative.

 
Per l’abbronzatura

Carote-Valeriana-Pomodoro-Peperone: come tutti gli ortaggi di colore rosso, giallo o verde, sono ricchi di carotenoidi e di vitamina A che favoriscono l’abbronzatura, rendendo la pelle più elastica ed idratata.

 
Per la circolazione del sangue

Cipolla: è diuretica, depurativa, antiglicemica. Fa bene alle vie respiratorie, nell'influenza, nelle riniti, nell'angina, nelle faringiti, polmoniti e bronchiti, grazie alla sua attività antibiotica. Combatte l'ipertensione, la senescenza, l'arteriosclerosi e le affezioni all'apparato urinario. E' anche indicata contro le fermentazioni intestinali e facilita la digestione.
Ha la proprietà di diminuire il colesterolo, i trigliceridi e i lipidi presenti nel sangue. Molte delle sue proprietà benefiche si perdono con la cottura per cui, se tollerata, andrebbe consumata cruda, nelle insalate.

Pomodoro: contiene potassio che favorisce la regolarità delle pulsazioni cardiache, ha un buon quantitativo di vitamine E,C e betacarotene, tutti antiossidanti.

Spinaci: sono vegetali ricchi di minerali, hanno un'azione lassativa e grazie alla loro ricchezza di betacarotene sono adatti a stimolare l'attività del cuore e del pancreas e contribuiscono ad abbassare il rischio di ictus e di infarto. Particolarmente indicati in caso di debolezza ed anemia.

 
Contro la pressione alta
 
Sedano-Finocchio: ortaggi ricchi di potassio che stimolano, quindi, la produzione di urina che contribuisce a regolare la pressione. Sia il sedano che il finocchio contengono pochissime calorie e, quindi, possono essere assunti senza limiti di quantità .Il finocchio sviluppa solo 46 calorie per 100 grammi! Rende più facile la digestione e aiuta la produzione del latte nelle donne che allattano.

Come condirle?

Sicuramente l’olio d’oliva extravergine spremuto a freddo (massimo un cucchiaio a persona) è il condimento ideale, sia per il suo gusto e sia per il suo contenuto nutrizionale, infatti, non contiene colesterolo, è ricco di antiossidanti e aumenta l’assorbimento di vitamine liposolubili A, D, E e K. Anche l’olio di semi (al massimo un cucchiaio a persona), pur non avendo sapore, non contiene colesterolo e può essere ricco di vitamina E ad azione antiossidante.

Qualche ciuffo di maionese potrà servire a decorare le vostre insalatone, ma occhio a non esagerare, infatti la maionese, essendo fatta con il rosso dell’uovo, contiene colesterolo.
Anche la vinegrette, un’emulsione di olio, sale, pepe, e succo di limone filtrato (o aceto, balsamico), potrà dare un tocco di gusto in pialle vostre insalatone.

Come integrare le insalate?
 Il pane è utile soprattutto per integrare il contenuto nutrizionale delle insalate con i carboidrati necessari per dare l’energia quotidiana di cui abbiamo bisogno (al massimo 50g di pane per pranzo).
E’ importante bere tanta acqua, eventualmente anche mezzo bicchiere di vino.

A questo punto cosa aspettate? Correte dal vostro fruttivendolo!


Aggiungi ai preferiti Subscribe
sponsor:
 
sponsor:
 
sponsor:
 
sponsor:
 
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW