miadieta.it
 
Il Peso di una Colazione studiata per Perdere Peso
Se il buongiorno si vede dal mattino, una buona Dieta si vede dalla colazione. Con buona pace di chi continua a considerarla un optional, il primo gesto della giornata è in realtà un pasto vero e proprio, e riveste un ruolo importantissimo all’interno dell’intera alimentazione giornaliera.

Imparando a gestirla nel modo giusto, quindi, non solo è possibile influenzare con la colazione l’intero esito di una Dieta, ma anche ottenere risultati specifici come eliminare i ristagni di liquidi, ottenere un effetto diuretico o aumentare la disintossicazione.

Tutto dipende dalle necessità individuali.

Se, per esempio, il problema è il gonfiore addominale, la scelta giusta è una colazione riequilibrante. L’ideale è bere, appena svegli, una tisana di finocchio, che aiuta a ridurre la formazione dei gas intestinali favorendone l’eliminazione.

Poi, a distanza di mezz’ora, si mangia: uno yogurt magro contenente lactobacillus acidophylus, indispensabile per riequilibrare la flora batterica intestinale, con 30 grammi di fiocchi di frumento integrale o fiocchi di riso. Per concludere un frutto di stagione, a eccezione di fichi e babane.

Se invece la sensazione di pesantezza è più diffusa, e ci si sveglia frequentemente con occhi e mani gonfi, allora ci vuole una colazione drenante a base di tè verde, con aggiunta di 30 gocce di tintura madre di betulla aurea.

In più, 150 ml di latte scremato, 30 g di fiocchi di frumento con frutti di bosco, e per finire una gustosa macedonia di mirtilli e ribes.

Per evitare i morsi della fame a metà mattina, tipici di chi ha un metabolismo piuttosto lento, il segreto è invece una colazione antifame. Questo non significa abbuffarsi di dolciumi e prodotti da forno, ricchi di calorie e di grassi insaturi. Per eliminare i brontolii dello stomaco bastano una tisana di pompelmo rosa, una tazza grande di latte di soia con 40 g di fiocchi d’avena e una coppetta di fragole. Se proprio non si vuole fare a meno dei biscotti, è consigliabile puntare su quelli secchi, meglio se integrali: 2 o 3 saranno sufficienti a soddisfare la golosità, garantendosi anche il giusto apporto di fibre.

E se la sera prima si ha esagerato con il cibo? Niente paura, c’è la colazione depurativa: un bicchiere di acqua naturale con succo di limone, un centrifugato di frutta con anguria e kiwi, una tazza di latte di soia con 30 grammi di crusca… e il gioco è fatto!

Queste combinazioni alimentari apportano circa il 20% del fabbisogno calorico giornaliero, in modo da fornire all’organismo la giusta quantità di energia da spendere nell’arco della mattinata.

Per chi è abituato allo spuntino di metà mattina, quindi, è consigliabile ridurre le quantità del 15%.

In più, oltre a fare attenzione a quello che si mangia, è importante preoccuparsi anche di come si mangia.

Una buona colazione, infatti, comincia con un risveglio adeguato. Per farlo bastano pochi e semplici accorgimenti: puntare la sveglia con la propria musica preferita, apparecchiare la tavola la sera precedente per guadagnare tempo ed essere invogliati a mangiare, stare a tavola almeno 15 minuti per godere appieno il piacere del pasto. Partire con il piede giusto, insomma, non è poi così difficile…





Aggiungi ai preferiti Subscribe
sponsor:
sponsor:
 
sponsor:
 
 
sponsor:
 
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW