miadieta.it
 
Falsi miti dell’ estate
Se c’è una stagione che meglio si adatta alla dieta, questa è sicuramente l’estate. O almeno così si crede.

Elencarne i motivi è apparentemente semplice: il caldo riduce l’appetito, i piatti di stagione sono più leggeri, le belle giornate favoriscono l’attività fisica.

Ma se è davvero così, perché tanti di noi ingrassano proprio con l’avvicinarsi del solleone? La risposta è semplice: quando si parla di menù estivi e cibi consigliati, spesso le corrette indicazioni vengono offuscate da false credenze e abitudini errate, con il risultato che si finisce per affidarsi a veri e propri falsi miti.

Cerchiamo di sfatarne qualcuno.

  1. Spezie e olio d’oliva sono il condimento ideale per pasta e riso freddi. Del resto sono o non sono gli ingredienti base di tanti piatti estivi? E poi si sa, l’olio extravergine d’oliva è il re della dieta mediterranea perché fa bene alla salute… tutto vero, ma attenzione: l’olio, pur essendo un grasso vegetale, è estremamente calorico e deve essere consumato con moderazione (un cucchiaino a crudo per condire una porzione di pasta o insalata). Non dimentichiamo poi che i grassi e gli aromi piccanti, così come i semi oleosi, tendono a portare al corpo calore extra, asciugando i tessuti.
  2. Prosciutto e melone rappresentano un piatto fresco e leggero. Il discorso vale per il melone, ma non certo per il prosciutto crudo, che come tutti i salumi è sono ricchissimo di sale e favorisce ipertensione e ritenzione idrica: meglio non abusarne!
  3. I cibi che richiedono una digestione laboriosa sono da evitare con il caldo. Anche in questo caso, occorre fare qualche distinguo. Prendiamo il peperone, spesso evitato in quanto alimento “pesante”: in realtà è metabolicamente più rinfrescante del pomodoro, in quanto a fare la differenza non è la temperatura esterna del cibo, ma la sua capacità di consentire ai tessuti di generare meno calore.
  4. Quando fa caldo è meglio mangiare meno. Il fatto che l’appetito diminusica per il caldo non significa che in estate si debbano ridurre drasticamente le calorie ingerite: un apporto giornaliero equivalente al proprio fabbisogno è indispensabile per
    bilanciare la traspirazione e mantenere la corretta temperatura corporea.
  5. Cocco e anguria sono merende ideali sotto l’ombrellone. Certamente si tratta di alimenti freschi e gustosi, ma non per questo in grado di
    proteggerci dal caldo. Attenzione, poi, a non cadere nel tranello più comune: anche se la frutta fa bene ed è ricca di vitamine, non bisogna mangiarla in dosi super! Dovendo scegliere tra i due frutti “da spiaggia”, poi, l’anguria è certamente preferibile al cocco: in termini di calorie per 100 grammi, parliamo di 15 contro ben 360. Non poco, vero?

Aggiungi ai preferiti Subscribe
sponsor:
 
sponsor:
 
sponsor:
 
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Tour Guidato Audio/Video Test: Le Tue Porzioni sono Giuste? Test: Quante Vitamine/Minerali Assumi?
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW  
Gruppi di Supporto
Gruppo Dieta Mediterranea Gruppo Dieta per Colesterolo Gruppo Dieta Anti Cellulite
Gruppo Dieta No Lattosio Gruppo Dieta Vegetariana Gruppo Dieta Ufficio
Gruppo Easy Diet Gruppo Dieta Atkins Gruppo Dieta 1200 Calorie
Gruppo Dieta Allattamento Gruppo Dieta Glicemia Gruppo Dieta Ipertensione
Altri Gruppi    
Blogs Dieta
Carmela Pitola Alessandra_TriXy Purpetella Rossella
Vicky LEONE55 Monica2008 Mission_impoissible Rossibuc