miadieta.it
 
Quanti Kg Vuoi Perdere? Fai il Test Gratis!
 
Centri Info Diete
Diete
Dimagrire
Cellulite
Fame Nervosa
Metabolismo
Vip a Dieta
Testimonianze
Tools
Test Porzioni
Test Vitamine
Test BMI
Altre Risorse
Blogs Dieta
Gruppi si Supporto
Effetto Yo-Yo ADDIO
Per chi è stato bambino qualche decina di anni fa, e non ha mai avuto problemi di peso, lo yo-yo è un divertente giocattolo in legno dal gusto retrò.
Per tutti gli altri, e sono la maggioranza, la parola yo-yo ha un'altro significato: rappresenta quel meccanismo infernale per cui si perde peso e poi lo si riprende ciclicamente, in una spirale malefica di diete frettolose e mantenimenti distratti.
La colpa è tutta del meccanismo di “starvazione”, ovvero quel "sistema di sicurezza" ancenstrale che il nostro organismo mette in atto di fronte a una perdita di peso improvvisa: non appena si ricominciano a introdurre calorie, il corpo le immagazzina subito per "fare scorta". Preferibilmente sui nostri glutei.
Il problema è che, solitamente, quando questo effetto diventa visibile la conseguenza più diffusa è rimettersi a Dieta, imponendosi digiuni o regimi alimentari carenti e disequilibrati, per tornare alla forma precedentemente conquistata con tante sofferenze.
Poi, scongiurato il pericolo, si ricomincia pian piano a mangiare, generalmente male... e la situazione si ripresenta all'infinito, e il peso sale, poi scende, poi risale.. proprio come uno yo-yo impazzito.
Ma non esiste il modo per fermare il filo una volta per tutte, e lasciare l'ago della bilancia sull'unico peso ideale?
Fortunatamente sì: basta spezzare il circolo vizioso. Sembra difficile, ma in realtà non lo è, a patto di seguire le quattro regole spezza yo-yo. E funzionano davvero! 
Regola 1: Stare alla larga dalle diete-lampo fatte in casa. Quando ci si accorge di aver messo su qualche chilo di troppo, è il primo pensiero che corre alla mente: stasera non mangio. Dal primo digiuno il passo è breve: in pochi giorni si comincerà a seguire un regime alimentare casuale fatto di pasti saltati e piccoli snack per sopire i morsi dello stomaco, senza contare i consigli della colega, dell'amica o della zia associati a caso fino a formare combinazioni improbabili di pizza, minestrone, crusca e via dicendo.
Peccato che in questo modo non solo si priva l'organismo del giusto equilibrio di sostanze nutrienti fondamentali per la salute, ma si rischia anche di "mandare in tilt" il metabolismo, privandolo della sua regolarità e costringendolo a fare i salti mortali tra lunghe ore senza cibo e picchi calorici improvvisi. Niente di più sbagliato! 
Regola 2: Non dimagrire più di un chilo alla settimana. E' questo il limite corretto per perdere peso in modo graduale e bilanciato, evitando cali eccessivi che attivino la famosa risposta ancestrale all'accumulo di cui sopra. Meglio perdere 4 chili in un mese per non riguaragnarli mai più, o perderne 8 per riprenderne 10?
Regola 3Allenarsi regolarmente usando soprattutto i grandi muscoli, come glutei e gambe, per bruciare gli accumuli adiposi e accelerare il metabolismo. L'ideale a questo scopo sono la camminata, la corsa leggera e la bicicletta. Con un esercizio fisico costante è possibile bruciare 50 calorie per ogni grammo di muscolatura guadagnato. Senza contare che l'accrescimento della massa muscolare provoca un aumento di massa corporea ben diverso da quello del grasso, e contribuisce notevolmente a rendere il corpo più armonico e la pelle più tonica e levigata, Con tantissimi vantaggi anche per la salute e per l'apparato cardiocircolatorio.

Regola 4: nel corso della giornata, sostituire i tre pasti principali con tanti piccoli spuntini. In questo modo si ottiene un duplice effetto: ridurre lo stimolo della fame evitando di abbuffarsi a pranzo e a cena, e mantenere il metabolismo costantemente attivo, continuando a bruciare i grassi in eccesso per gran parte della giornata. Perfino mentre si dorme!
Seguendo questi accorgimenti è possibile interrompere la catena negativa innescata dall’effetto yo-yo. A questo punto, però, per perdere peso e restare magri per sempre occorre apprendere come comportarsi a tavola, imparandola giusta combinazione degli alimenti che assicura a vita un’alimentazione equilibrata.
È questo lo scopo di Miadieta.it, che anziché imporre una dieta da seguire passivamente si pone come un vero e proprio Weight Managemant per interagire con i Nutrizionisti e fare propri i loro insegnamenti. E i risultati si vedono… addio per sempre effetto yo-yo!

Aggiungi ai preferiti Subscribe
 
sponsor:
 
sponsor:
sponsor:
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Tour Guidato Audio/Video Test: Le Tue Porzioni sono Giuste? Test: Quante Vitamine/Minerali Assumi?
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW  
Gruppi di Supporto
Gruppo Dieta Mediterranea Gruppo Dieta per Colesterolo Gruppo Dieta Anti Cellulite
Gruppo Dieta No Lattosio Gruppo Dieta Vegetariana Gruppo Dieta Ufficio
Gruppo Easy Diet Gruppo Dieta Atkins Gruppo Dieta 1200 Calorie
Gruppo Dieta Allattamento Gruppo Dieta Glicemia Gruppo Dieta Ipertensione
Altri Gruppi    
Blogs Dieta
Carmela Pitola Alessandra_TriXy Purpetella Rossella
Vicky LEONE55 Monica2008 Mission_impoissible Rossibuc