miadieta.it
 
3 giorni per disintossicare l’organismo
Tutti ci concediamo un fine settimana di riposo, di tanto in tanto.
Questo riposo riguarda solo i muscoli e la mente: tuttavia le altre funzioni vitali, come battito cardiaco, respirazione, eccetera, continuano a funzionare.
Una parte del corpo a cui non concediamo quasi mai un meritato riposo e alla quale spesso imponiamo addirittura degli straordinari, per gola, è… il nostro apparato digestivo.
Non credete che anche lui possa funzionare meglio dopo una “vacanza”?
È quanto promette la Dieta Disintossicante.
Tutte le antiche religioni e culture prevedevano dei periodi di “purificazione”, durante i quali vigevano precise regole anche per l’alimentazione, che doveva essere limitata, semplice e di facile digestione.
Una Dieta Disintossicante è da seguire per tre giorni, non di più. 
E' a base di frutta, verdura e tanti liquidi: almeno un litro e mezzo al giorno di acqua oligominerale, centrifugati, tè e caffè d'orzo.

Primo giorno: più luce alla pelle.

Punta il menu sulla vitamina C 
Favorisce la digestione e tiene lontani i mali di stagione. In più combatte i radicali liberi.

Inizia la dieta eliminando il più possibile i grassi e le proteine di origine animale, che sostituirai con quelle di origine vegetale (legumi e cereali).
I kiwi sono anche utili per migliorare il funzionamento dell'intestino: i semini neri che contengono, infatti, ne stimolano le contrazioni.
Porta in tavola tanta vitamina C (la trovi in agrumi, fragole, kiwi), che favorisce la formazione del collagene (dal quale dipende l'elasticità della pelle), migliora la circolazione, ossigena i tessuti e, soprattutto, combatte i radicali liberi, favorendo il nutrimento e l'integrità delle cellule.
Dai spazio ai legumi apportano carboidrati "a lento assorbimento", che forniscono energia in modo graduale impedendone l'accumulo sotto forma di grassi, e proteine vegetali. 
A cena mangia le patate al posto del pane: come i legumi, sono ricche di potassio, un minerale particolarmente importante per il corretto funzionamento delle cellule. 
Il pesce dì mare oltre a essere ricco di acidi grassi insaturi che contrastano i danni dei radicali liberi, contiene iodio, che attiva il metabolismo e aiuta a "bruciare" di più. 
Riduci drasticamente il sale e non dimenticarti di bere almeno un litro e mezzo di acqua oligominerale.

Secondo giorno: sgonfiati con l’ananas.

Dai una mano ai reni e... depurati

Adesso combatti anche la ritenzione idrica.

Sei al secondo giorno, a metà del cammino. Dai un'altra limatina ai rotolini di ciccia e stimola il lavoro dei reni, puntando su questi alimenti.
L'ananas è un frutto ricco di sali minerali e vitamine. In più contiene molte fibre, acqua e un enzima, la bromelina, che favorisce la digestione delle proteine. Ha inoltre proprietà antinfiammatorie e diuretiche, che ne fanno l'alimento più adatto per rimettersi in linea dopo la grande abbuffata.

La stessa azione diuretica e depurativa è svolta anche dal caffè d'orzo che, a differenza del normale espresso, è privo di caffeina. Non ti piace? Sostituiscilo con un'altra tazza di tè verde o con una di caffè rigorosamente decaffeinato.
Il tè verde è un tè non fermentato, che non contiene teina né caffeina. Aiuta perciò a disintossicare l'organismo e a ridurre la ritenzione idrica nei tessuti senza eccitare il sistema nervoso.
I carboidrati della pasta e le proteine del pollo (una delle carni più magre) e del parmigiano (fonte di minerali) apportano all'organismo l'energia necessaria per affrontare la giornata e mantengono i muscoli tonici.

Terzo giorno: fai il pieno di fibre.

Porta in tavola un po' di allegria
L'obbiettivo è vicino. Non rinunciare proprio adesso. Tieni duro dando più colore al tuo menu.

Hai resistito due giorni, il più è fatto. E, anche se non devi lasciarti andare, puoi cominciare a rendere un po' più appetibile e colorata la tua dieta.  Ecco, allora, i pezzi forti della giornata.
Le fibre contenute nel pane integrale, nelle verdure e nella frutta cotta  regolarizzano l'intestino e facilitano l'eliminazione di scorie e tossine.

I vegetali riforniscono l'organismo di sali minerali e di vitamine preziose. 

Lo yogurt. I fermenti lattici che contiene (in particolare il lactobacillus casei, il lactobacillus acidophilus e il bifidobacterium) permettono di ristabilire il giusto equilibrio della flora batterica intestinale.

L'uovo è una vera miniera di proteine ad alto valore biologico, di acidi grassi insaturi, utili per l'integrità delle membrane cellulari, di vitamina A e di vitamine del gruppo B, che favoriscono il metabolismo degli zuccheri (vengono bruciati meglio, per cui non vanno ad appesantire la linea). Inoltre, contrariamente a quanto si crede, l'uovo non fa male al fegato. Anzi. Stimola la contrazione della bile e aiuta perciò la digestione dei grassi. Da evitare solo, in caso di colesterolo alto e se hai i calcoli alla cistifellea: potrebbe causare una colica. 

Vuoi un consiglio in più?

Prova la tisana che elimina le tossine
Ingredienti 50 g di peduncoli di ciliegio, 50 g di stigmi di mais, 50 g di foglie di ortosiphon .
Come si prepara Mescola i peduncoli di ciliegio con gli stigmi di mais e metti un cucchiaio della miscela così ottenuta in mezzo litro di acqua fredda. Fai bollire per 10 minuti. spegni e unisci un cucchiaio di ortosiphon. Lascia in infusione per altri 10 minuti, poi filtra. Bevine una tazza mattino e sera.

Prova la tisana che stimola il metabolismo
Ingredienti Fai preparare all'erborista una miscela con 60 g di sommità di elicriso taglio tisana , 20 g di sommità di issopo , 20 g di radice di gramigna .
Come si prepara Fai bollire due cucchiai di questa miscela di piante in mezzo litro d'acqua per 15 minuti, poi filtra. Otterrai due tazze di decotto: bevine una al mattino e una alla sera, lontano dai pasti.
 
Prova la tisana che aiuta a disintossicare il fegato
Ingredienti 40 g di sommità di crisantemo americano, 30 g di foglie di ortica , 10 g di radice di curcuma ,10 g di foglie monde di melissa, 10 g di foglie di menta.
Come si prepara Fai bollire 200 ml di acqua, spegne e aggiungi un cucchiaio della miscela. Lascia in infusione 15 minuti, poi filtra. Otterrai una tazza d'infuso da bere sempre alla fine dei pasti.   

Aggiungi ai preferiti Subscribe
sponsor:
 
sponsor:
 
sponsor:
 
sponsor:
 
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Tour Guidato Audio/Video Test: Le Tue Porzioni sono Giuste? Test: Quante Vitamine/Minerali Assumi?
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW