miadieta.it
 
Dieta della Pizza: Dimagrire Mangiando Pizza
La pizza è il piatto preferito degli italiani. Perché è buona, è gustosa, è adatta a tutte le occasioni e mette subito allegria.

Purtroppo, però, consumarla troppo spesso alla lunga provoca accumuli di peso non indifferenti.

Ma allora per restare in linea o perdere peso bisogna dire addio a margherita & co?

La risposta è nì: sì se si continua a fare le scelte di sempre, no se si prendono i giusti accorgimenti.

Le regole-base per lasciare la pizza nella dieta sono tre:

- Chiedere una pizza senza olio (si risparmiano almeno 100 calorie) e lasciare nel piatto il bordo, in genere bruciacchiato: anche in questo caso si risparmiano più di 100 calorie, evitando l’assunzione di sostanze carbonizzate tossiche. Calorie risparmiate: 200

- Dimezzare le porzioni, magari dividendo la pizza con qualche amica a dieta, per ridurre la quantità senza rinunciare alla qualità. Calorie risparmiate: 350

- Aumentare l’attività fisica il giorno dopo aver mangiato pizza, per esempio con un’ora di camminata veloce. Calorie risparmiate: 300

Come si può notare, basta davvero poco per salvare la linea senza rinunciare alla pizza.

Per ottenere una soluzione ancora più light, però, si può ricorrere a un trucco furbo: mantenere “l’anima” della pizza, ossia la parte costituita da salsa di pomodoro, basilico e mozzarella filante che incide prevalentemente sul profumo e sul sapore, sostituendo invece il “corpo”.

La base classica della pizza, costituita da olio e pasta per la pizza, contiene infatti più di 450 calorie per etto, mentre il condimento solo 200.

Con qualche piccolo “ritocco”, quindi, è possibile mantenere il sapore della pizza ma tagliare decisamente sulle calorie.

Sostituendo il corpo-base della pizza con 4 fette per toast, ad esempio, è possibile risparmiare 250-300 calorie, e lo stesso vale per la sostituzione della pasta per pizza con 60 g di maccheroncini da condire alla pizzaiola.

Per un risparmio calorico ancora maggiore, poi, si può puntare sullo sformato di spinaci e uova da condire come se fosse una pizza (300-350 calorie in meno), oppure sulle pizzette di melanzane e zucchine alla piastra, realizzate sostituendo il corpo-base della pizza con 350-400 grammi di melanzane e zucchine a fette cotte alla griglia. In questo caso, il risparmio è di ben 400-450 calorie!

E se temete che le calorie in meno portino via con sé un po’ di gusto, provate ad aggiungere alla salsa di pomodoro un po’ di carota frullata durante la cottura: la consistenza diventerà più cremosa, il gusto più goloso… e tutto con sole 10 calorie in più!

Aggiungi ai preferiti Subscribe
sponsor:
sponsor:
 
 
sponsor:
 
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Tour Guidato Audio/Video Test: Le Tue Porzioni sono Giuste? Test: Quante Vitamine/Minerali Assumi?
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW