miadieta.it
Home TOUR GUIDATO Perdi Peso News Shop Rss   Iscriviti
Blog Forum Gruppi Calcolatori Salute Trackers Mio Profilo
 
Conosci la Dieta Ormonale?
Per anni è stato taciuto o citato solo di sfuggita, eppure è un argomento che a ben guardare interessa la metà della popolazione mondiale.
Le cose però stanno cambiando: di ormoni femminili e dieta oggi si parla sempre più spesso. Merito anche di un libro, la Dieta Ormonale, che sta avendo successo in tutto il mondo.
Secondo il suo autore, l’endocrinologo Thierry Hertoghe, gli ormoni sono la chiave del funzionamento della maggior parte dei meccanismi del nostro corpo: invecchiamento, desiderio sessuale, fertilità, metabolismo e forma fisica dipendono dal loro livello. Di conseguenza, regolandone la produzione attraverso l'alimentazione e lo stile di vita, è possibile raggiungere uno stato di benessere generale e in più sconfiggere una serie di patologie tra cui anoressia e bulimia.

Ma come funziona esattamente la dieta ormonale? Il suo scopo primario è quello di ristabilire l’equilibrio dei quindici principali ormoni femminili a cominciare dal cortisolo, l’ormone che si attiva con lo stress. La sua azione è quella di incrementare la fame nervosa, che si sfoga generalmente sui dolci: ecco perché, tra tutti, è considerato il più pericoloso per la linea e la salute.

Dal punto di vista pratico, le strategie indicate da Hertoghe per riaccordare la sinfonia ormonale agiscono su due fronti: le abitudini di vita e quelle alimentari. Cominciamo dalle prime, e vediamo insieme le sei regole d’oro:
  • Posizionare foto di paesaggi rilassanti in macchina o sulla scrivania dell’ufficio per distrarre la mente nei momenti di tensione
  • Programmare un’attività manuale ripetitiva, come per esempio un puzzle, da fare ogni giorno per almeno 30 minuti per “staccare” la mente
  • Leggere libri divertenti o guardare film comici: numerosi studi hanno dimostrato che ridendo si riducono i livelli di cortisolo e di epinefrina, un altro ormone stress-correlato
  • Programmare massaggi periodici: la stimolazione profonda del sistema nervoso stimola la produzione di serotonina e dopamina, due ormoni “buoni” con azione opposta a quella del cortisolo, in grado di ripristinare benessere e buonumore
  • Prestare attenzione alla qualità del sonno, oltre che alla sua durata (minimo 8 ore): chi dorme poco e male vede ridursi la produzione degli ormoni tiroidei che attivano il metabolismo dei grassi
  • Trascorrere più tempo all’aria aperta, e quindi alla luce solare. 30 minuti al giorno bastano per ripristinare il giusto equilibrio tra cortisolo e serotonina, che è strettamente legato agli impulsi nervosi trasmessi dalla retina al cervello in risposta alla stimolazione luminosa.
E a tavola, come ci si deve comportare? La dieta ormonale vera e propria prevede questi precetti:
  • Ridurre o meglio eliminare le sostanze stimolanti come caffè, tè, soda, cioccolato e nicotina, soprattutto prima di coricarsi.
  • Suddividere l’alimentazione quotidiana in “minipasti” da 250-350 calorie, facendo attenzione a rispettare la corretta proporzione tra protein, grassi e carboidrati
  • Introdurre nella dieta una buona dose di fibra integrale, come quella contenuta nei cereali non raffinati e nei legumi, che aiuta a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue controllando la produzione di insulina
  • Prevedere un “antipasto” proteico 10 minuti prima di ogni pasto (come una fetta di formaggio o un paio di noci) per stimolare la produzione di colecistochinina e glucagone, gli ormoni che regolano l’appetito. 
  • Evitare gli alimenti “fat free”: spesso il loro apporto calorico è pari a quello delle version tradizionali, e in più gli ingredient utilizzati per sostituire i grassi spesso sono zuccheri e carboidrati a rapido consumo, responsabili di un altrettanto rapido ritorno della fame.
Seguendo queste regole, assicura l’inventore della Dieta Ormonale, si possono ottenere risultati degni di un vero e proprio elisir di lunga vita: riduzione del peso, accrescimento della massa muscolare, potenziamento della memoria, incremento dell’attività sessuale, rallentamento dell’invecchiamento. Che altro chiedere di più?

Silvia Nava
 
Cellulite e Inestetismi Diete
Motivazione Nutrizione
Fame Nervosa Metabolismo
Bellezza VIP a Dieta
Testimonianze