miadieta.it
 
Come vincere la Fame Emotiva
Per il cervello è come una droga. Secondo gli studiosi del Department of Energy's Brookhaven National Laboratory di New York, la fame nervosa abita negli stessi circuiti che si accendono nei tossicodipendenti in astinenza da droga

Ad agire sono la corteccia orbito-frontale e lo striato, oltre a un centro fortemente legato ai ricordi emotivi, l'ippocampo, lo stesso che stimola il desiderio nei tossicodipendenti, rievocando ricordi legati a precedenti esperienze con la droga.

La scoperta, pubblicata sulla rivista scientifica Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS), rappresenta una pietra miliare nello studio dei disordini alimentari legati alla fame nervosa.

Per la prima volta, infatti, è stato svelato il mistero riguardo alle basi neurali che generano l’ormai noto impulso ad ingurgitare tutto quello che ci capita sottomano, nascondendo sotto la voglia vorace di cibo il desiderio di lenire i dispiaceri e placare le emozioni.

Abbuffarsi oltre misura, anche quando la sensazione di fame reale è sparita da un pezzo, rappresenta una delle cause più comuni di sovrappeso e obesità.

Alla base di tutto c’è un malfunzionamento del sistema di risposta dello stomaco ai segnali di fame inviati dal cervello. In altre parole, particolari stati emotivi o bisogni irrazionali producono un “finto” appetito, che a sua volta alimenta un circolo vizioso difficile da spezzare: siamo tristi perché siamo troppo grassi, mangiamo per divorare la tristezza e diventiamo ancora più grassi.

Secondo gli esperti, il problema della fame nervosa sta raggiungendo una diffusione tale da poter essere annoverato tra i disturbi alimentari veri e propri, insieme all’anoressia e alla bulimia.

Ma guarire è possibile. Come in tutti i casi di disturbi originati da disagi psicologici, la soluzione migliore è parlarne, confrontarsi, senza nascondere o peggio tentare di rimuovere il problema.

Un aiuto concreto in questo senso arriva dalClub di Miadieta, una vera e propria “terapia di gruppo” in cui si possono incontrare persone pronte a comprendere senza giudicare, ma soprattutto a fornire quella motivazione a resistere che è la chiave del successo nella lotta alla fame nervosa.

Il senso del supporto fornito dal Club sta tutto in questo breve dialogo. «Ci sono alcuni giorni, come oggi, in cui non so perchè, mi viene voglia di mangiare di più – scrive Robi - e infatti così ho fatto: ho mangiato di più, e ora mi sento anche in colpa, ma intanto l'ho già fatto. Ma voi come fate a resistere? Che cosa pensate per convincervi di non mangiare tanto?»

«Io vado a correre tutti i giorni per almeno una mezz'oretta – le risponde Miky, una delle tantissime dietonaute - poi la sera vado a fare una camminata di circa 3 km. Quando mi trovo a voler mangiare qualcosa in più del solito mi prendo a bacchettate sulle mani e mi dico "Ti ricordi la fatica che hai fatto ieri mentre correvi? Ecco, mangia di più e sarà tutta fatica sprecata e inoltre ti toccherà correre per il resto della settimana solo per smaltire quello che accumulerai in più" e mi passa subito la voglia di fare spuntini extra!»

E’ proprio da un confronto come questo che si riesce a trarre la forza di volontà per uscire dal vortice della fame nervosa. Nessuno vieta, poi, di ricorrere a qualche “aiutino” fornito dai rimedi naturali (e non da strani farmaci!).

Per placare la “voglia di salato”, per esempio, si possono sgranocchiare semi di coriandolo o di cumino, privi di calorie, da abbinare con una bevanda a base di succo d’ananas, succo di mirtillo e una fialetta di potassio liquido: toglie la voglia di cibi salati e aiuta a drenare i liquidi.

Il desideratissimo cioccolato, invece, può essere sostituito con mezzo litro di latte magro, 1 cucchiaio di cacao e 1 fialetta di magnesio: ricco di teobromina, aiuta a rilassarsi e ad accelerare il metabolismo, regalando un piacevole gusto di cioccolato.

Per chi passa la giornata a sgranocchiare caramelle, infine, la soluzione è una bevanda a base di succo di mela, succo di melagrana e manganese: lascia in bocca un buon sapore per molto tempo, e la voglia scompare in fretta!

Aggiungi ai preferiti Subscribe
sponsor:
 
sponsor:
 
sponsor:
 
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Tour Guidato Audio/Video Test: Le Tue Porzioni sono Giuste? Test: Quante Vitamine/Minerali Assumi?
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW  
Gruppi di Supporto
Gruppo Dieta Mediterranea Gruppo Dieta per Colesterolo Gruppo Dieta Anti Cellulite
Gruppo Dieta No Lattosio Gruppo Dieta Vegetariana Gruppo Dieta Ufficio
Gruppo Easy Diet Gruppo Dieta Atkins Gruppo Dieta 1200 Calorie
Gruppo Dieta Allattamento Gruppo Dieta Glicemia Gruppo Dieta Ipertensione
Altri Gruppi    
Blogs Dieta
Carmela Pitola Alessandra_TriXy Purpetella Rossella
Vicky LEONE55 Monica2008 Mission_impoissible Rossibuc