miadieta.it
 
Come non abbandonare la Dieta?
Mediterranea, iperproteica, a Zona o anticellulite: ogni dieta ha le sue caratteristiche e i suoi obiettivi. Tutte, però, possono essere suddivise in tre fasi ben distinte, con pregi e difetti comuni. Conoscerli e saperli affrontare è il segreto per dimagrire con successo: vediamo come.

Prima fase: la partenza. L’inizio di una dieta presenta due grandi vantaggi: il tuo ottimismo e la tua determinazione sono alle stelle, e al tempo stesso il tuo organismo è pronto ad assorbire come una spugna tutti i benefici della novità. Risultato: il peso cala rapidamente, e seguire la dieta senza sgarrare ti sembra una passeggiata. Tutto bene, insomma, tranne che per un fattore: la fame. Adattarsi ad un regime alimentare a ridotto apporto di calorie significa inevitabilmente mangiare meno, e magari rinunciare ad alcuni “vizietti”. Con qualche semplice accorgimento, però, puoi evitare che questo influisca sul tuo umore. Chiedi alla nutrizionista di inserire nel tuo menù qualche snack sfizioso per spezzare la fame: un tè caldo con qualche biscotto secco renderà meno lunga l’attesa della cena. E poi, tagliare le calorie non significa per forza rinunciare ai tuoi piatti preferiti: è sufficiente che tu impari a modificare di poco le tue ricette, per esempio riducendo l’olio o sostituendo lo zucchero con un dolcificante ipocalorico, e il gioco è fatto: il tuo stomaco si abituerà al nuovo regime senza brontolare!

Seconda fase: lo stallo. Dopo il picco delle prime settimane, il peso inizierà a scendere in modo molto meno appagante. È l’inevitabile effetto “plateau”, dovuto all’adattamento del tuo metabolismo al nuovo bilancio calorico. Si tratta di un meccanismo assolutamente normale: saperlo ti eviterà una delusione, ed è meglio che tu ti prepari per tempo fissandoti degli obiettivi adeguati. Se sai già che il primo mese perderai quattro chili, ma il secondo due, eviterai di scervellarti per capire dove hai sbagliato, perché di sbagliato non c’è nulla! In questo momento, la cosa migliore da fare è proseguire per la tua strada cercando di mantenere alta la tua determinazione con stimoli nuovi. Il tuo peso ideale è già dietro l’angolo…

Terza fase: il mantenimento. Finalmente ci siamo… hai raggiunto il tuo obiettivo! Felicità e soddisfazione sono ovvie come la voglia di festeggiare concedendoti finalmente il tuo dolce preferito. Ma attenta a non lasciarti andare: il fatto che tu abbia perso i chili che desideravi non significa che non potranno più tornare! Il modo migliore per mettere al sicuro la tua linea senza vivere nel timore costante di un “ritorno alle origini” è impostare fin da subito un piano alimentare di mantenimento che non sia una dieta dimagrante, ma semplicemente un regime quotidiano più sano ed equilibrato. Programmando da subito il tuo piano di mantenimento, potrai perfino decidere di regalarti una giornata di libertà alimentare a settimana, durante la quale mangiare ciò che desideri, semplicemente bilanciando l’apporto calorico nel resto della settimana. E goderti la nuova taglia senza perdere il sorriso.

Aggiungi ai preferiti Subscribe
sponsor:
 
sponsor:
 
sponsor:
 
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Tour Guidato Audio/Video Test: Le Tue Porzioni sono Giuste? Test: Quante Vitamine/Minerali Assumi?
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW