miadieta.it
 
Cibi per depurarsi dalla Pasqua
È bello a Pasqua ritrovarsi a tavola con amici e parenti,davanti alle mille prelibatezze dei menù delle feste: è facile, però, anche esagerare e ritrovarsi a dover smaltire qualche chilo in più.

Pranzi abbondanti, dolci, cioccolata, colomba: si rischia di rovinare tutti gli sforzi dietetici compiuti. Niente allarmismi eccessivi! Non serve a nulla digiunare o seguire diete drastiche, perché tra eccessi e restrizioni si mette l’ organismo in ulteriore difficoltà e si rischia di peggiorare la situazione.

L’ideale è rimettersi nelle mani di “Miadieta” ed cominciare il nostro programma personalizzato.

In primis, bisogna eliminare tutto quello di cui si è abusato: alcool, salumi, grassi animali, salse, burro, formaggi, alimenti particolarmente conditi, dolci e cioccolata.

Poi occorre depurare l’ organismo e, per far ciò, è necessario BERE molto: almeno un litro e mezzo di acqua, da distribuire lungo tutto l’arco della giornata (un paio di bicchieri al mattino appena alzati), anche sotto forma di infusi. Per esempio, le tisane possono aiutare ad eliminare il senso di pesantezza: le più indicate sono quelle a base di verbena o anice che hanno un’azione digestiva.

Segnalerei, tra gli alimenti, il carciofo ed il finocchio che, oltre a facilitare la digestione e ad aiutare a ridurre il gonfiore addominale, sono anche diuretici ed epatoprotettori. Ottimo, infine, lo spuntino a base di spremuta di agrumi o frutta fresca per avere un buon apporto di vitamina C.

E, che fare se vien voglia di golosità? Che ne direste di tuffarvi in un ottimo e nutriente yogurt che aiuta, tra l’altro, ad equilibrare la flora intestinale ?

Per disintossicarsi è molto meglio stimolare il metabolismo e dosare i cibi più opportuni; non è consigliabile abolire né pane, né pasta ma è sufficiente ridurne la quantità. Ricordiamoci che nessun alimento è completo ma ognuno fornisce nutrienti diversi che si compensano tra di loro e, pertanto, è opportuno variare il più possibile. Via libera, quindi, al pesce ed alla carne magra, alla verdura cotta e cruda; per bloccare la sensazione di fame sono consigliabili frutta e yogurt (suggerisco di mangiarli un’ ora prima o tre ore dopo i pasti). Evitare il cappuccino mattutino e preferire un tè (provate quello verde).

Un’ idea sfiziosa? Un passato di verdure con aggiunta di orzo perlato ben cotto! Unirete, così, un’incredibile sensazione di sentirvi sgonfi ad un piatto ricco di fibre, fosforo e vitamine. E, in più, stimolerete l’ intestino!

Affidatevi anche ai “cibi amari”: carciofo, rucola, indivia, radicchio, cicoria. Ed ancora: cereali, riso, carni bianche. Limitarsi, però, nel condimento ai soli due cucchiai di olio extravergine di oliva al giorno.

Spesso, infatti, non è sufficiente mangiare di meno, anche se in modo corretto, per mantenere o raggiungere un buono stato di nutrizione. Per chi vuole ritrovare la forma dopo le “abbuffate” la risposta arriva dall’attività motoria al fine di aumentare il dispendio energetico. Corsa di fondo, ciclismo, sci di fondo (per coloro che se lo possono permettere, beati loro …!), nuoto, ginnastica aerobica: sono tutte attività allenanti ad intensità contenuta.

Personalmente, mi sento di sposare la teoria per cui il miglior modo per bruciare i grassi sia la “tranquilla” passeggiata (massimo 4 Km/h per intenderci) per non meno di 30 minuti al giorno. Vi piace l’idea di dimagrire mentre fate shopping? O mentre portate il vostro cane a passeggio? E’, infatti, proprio quello il ritmo giusto da tenere per aggredire i chili in più.

Considerato l’arrivo della dolce stagione anche chi tra voi è più pigro o semplicemente impegnato potrà uscire da una vita sedentaria con il minimo sforzo se non addirittura con piacere.

Ricordiamoci che la “costanza” è la parola chiave per trarre beneficio da ogni attività che permette di smaltire calorie donando benefici psico­/fisici a lunga durata.

Molti di voi, ad esempio, mi chiedono di argomentarvi circa l’acquagym: personalmente lo ritengo uno sport ideale per chiunque, in quanto privo di alcun tipo di controindicazione. Il lavoro svolto in acqua, infatti, ha un effetto benefico, grazie proprio al galleggiamento del corpo dovuto all’assenza del carico del peso corporeo sull’ articolazione. Questo sport è indicato, quindi, per tutte quelle persone che soffrono di dolori da artrosi e da piccoli malanni muscolari nonché per chiunque voglia ritrovare la forma migliore senza occupare ore ed ore in palestra. Muoversi in piscina implica infatti uno sforzo notevole, a causa della resistenza opposta proprio dall’acqua, superiore di circa sei volte rispetto a quella dell’ aria. Cresce di conseguenza il lavoro muscolare, con ovvi benefici in termini di riduzione di massa grassa, senza, però, stancare o affaticare le articolazioni. Ultimo, ma non certo in ordine di importanza, il continuo massaggio creato dal movimento in acqua ha un effetto rassodante oltre che rilassante e tonificante sul corpo. Insomma un vero e proprio trattamento di bellezza!

Un ultimo suggerimento: mai vergognarsi di mangiare, soprattutto in compagnia, durante una serata in allegria con gli amici. Non c’ è niente di più noioso di una persona che si dichiara a dieta, soprattutto quando la buona tavola è il mezzo per stare insieme. L’importante è SAPER DOSARE, recuperare e, perché no, sorridere ai buoni cibi, ai propri cari, ai colleghi ed al sole che, repentino, come ogni primavera, irromperà nella nostra vita.

Aggiungi ai preferiti Subscribe
sponsor:
 
sponsor:
 
sponsor:
 
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Tour Guidato Audio/Video Test: Le Tue Porzioni sono Giuste? Test: Quante Vitamine/Minerali Assumi?
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW  
Gruppi di Supporto
Gruppo Dieta Mediterranea Gruppo Dieta per Colesterolo Gruppo Dieta Anti Cellulite
Gruppo Dieta No Lattosio Gruppo Dieta Vegetariana Gruppo Dieta Ufficio
Gruppo Easy Diet Gruppo Dieta Atkins Gruppo Dieta 1200 Calorie
Gruppo Dieta Allattamento Gruppo Dieta Glicemia Gruppo Dieta Ipertensione
Altri Gruppi    
Blogs Dieta
Carmela Pitola Alessandra_TriXy Purpetella Rossella
Vicky LEONE55 Monica2008 Mission_impoissible Rossibuc