miadieta.it
 
5 Cibi per una pelle perfetta
Sicuramente anche tu hai un’amica di 40 anni che ne dimostra 25, oppure una vecchia zia ottantenne con l’energia di una ragazzina di 13 anni. Merito del loro corredo genetico (o di un buon chirurgo plastico), ti ripeti per non morire d’invidia. Invece, incredibile ma vero, il naturale processo di invecchiamento è qualcosa che anche tu puoi tenere sotto controllo. Come? Ma con la dieta, ovviamente!

Ciò che mangi fa realmente la differenza in relazione alla risposta che il tuo corpo pone al passare degli anni. Portare in tavola gli alimenti giusti può significare, ad esempio, pervenire malattie importanti come il cancro. Ma questo è solo l’inizio! Una vera dieta antietà, infatti, è in grado di influire su moltissimi aspetti della tua vita: dal tempo che impieghi per terminare un Sudoku, al numero di rughe che puoi contare guardandoti allo specchio. Senza trascurare il mantenimento del peso forma, è sottinteso!

Puoi ottenere tutti questi risultati con un’unica mossa: portare in tavola ogni giorno gli Age-Defying Food, ovvero i cinque alimenti che, oltre ad essere poveri di calorie e amici della linea, sono in grado di riportare letteralmente indietro le lancette dell’orologio. Ecco quali sono.

Numero 1: Spinaci

Tutti sappiamo che questi verdissimi vegetali sono ricchi di ferro. Ma la sostanza che rende davvero speciali gli spinaci è un’altra: la vitamina K. Secondo recenti studi, questa vitamina gioca un ruolo importantissimo nella lotta all’osteoporosi, perché è in grado di preservare la densità ossea dall’impoverimento legato all’età, proteggendo lo scheletro dal rischio di fratture. E c’è dell’altro: gli spinaci, consumati con frequenza regolare, proteggono la retina dai danni dovuti ad anni e anni di esposizione alla luce del sole, mantenendo lo sguardo chiaro e luminoso come quello di un bambino. Merito della zeaxantina e della luteina, che queste verdure contengono in grande quantità.

Il consiglio in più. Prova ad aggiungere all’insalata di spinaci una manciata di fragole sminuzzate, condendo il tutto con olio extravergine d’oliva e aceto balsamico. Otterrai una vera e propria superiniezione di polifenoli, le sostanze che consentono gli scambi tra cellule e mantengono la memoria viva e attiva.

Numero 2: Curry

Per comprendere la sua azione antietà basta questo dato: in India, dove il curry è consumato quotidianamente, si registrano meno di un quarto dei casi di Alzheimer rispetto agli Stati Uniti. Questo perché il curry, oltre ad insaporire i cibi senza aggiungere calorie, si prende cura della salute del cervello prevenendo la formazione di placche amiloidi, proteine tossiche per le cellule cerebrali. In più, il curry è ricco di antiossidanti che contrastano la formazione dei radicali liberi, sostanze responsabili dell’invecchiamento generate dal metabolismo dell’ossigeno.

Il consiglio in più. Per ottenere un piatto unico dietetico e antietà, prova il petto di pollo al curry con patate e broccoli al vapore

Numero 3: Pomodori

I primi a scoprirlo sono stati un gruppo di ricercatori tedeschi: i pomodori, ricchi di acqua e poverissimi di calorie, sono un vero concentrato di bellezza per la pelle. A fare la differenza è il licopene, un ingrediente “magico” che protegge l’epidermide dall’ossidazione e dai danni di un’esposizione solare prolungata. Ecco perché, secondo gli esperti, 80 grammi di pasta conditi con pomodori freschi e olio crudo sono la soluzione quotidiana più efficace per dimagrire senza impoverire i tessuti. Rischio che, dopo i 40, si fa sempre più tangibile.

Il consiglio in più. Per un aperitivo light e davvero antiage, invece del solito cocktail ordina succo di pomodoro speziato.

Numero 4: Mandorle

Sono letteralmente “ricoperte” di vitamina E, l’unica, secondo numerose scuole mediche, a fare davvero la differenza sull’attività fisica dopo i 65 anni, in termini di velocità, resistenza e coordinazione. Il motivo è presto detto: la vitamina E, detta anche “power vitamin”, è l’unica in grado di neutralizzare l’azione degenerativa dei radicali liberi sui muscoli e sul sistema nervoso. Per riuscirci non c’è bisogno di abbondare: bastano una decina di mandorle al giorno, in perfetto accordo con le esigenze di una dieta ipocalorica bilanciata.

Il consiglio in più. Per variare, prova a sostituire le mandorle con un velo di burro di mandorle spalmato sulle fette biscottate della colazione

Numero 5: Cioccolato

Per la gioia dei golosi di tutto il mondo, il cioccolato fondente non soddisfa solo la voglia di dolce, ma è anche in grado di ridurre la pressione sanguigna contrastando il naturale aumento che si registra con l’avanzare dell’età. Ciò dipende dalla presenza, nel cacao, dei flavonoli, potenti fitochimici che favoriscono il buon funzionamento del sistema cardiocircolatorio.

Ma attenzione: le abbuffate di cioccolato non sono comunque giustificate. Bastano due “quadratini” al giorno per ringiovanire senza rinunciare alla linea!

Il consiglio in più. Se temi di non riuscire a controllarti una volta scartata la tavoletta di cioccolato, prova con il cacao amaro in polvere: un cucchiaio aggiunto al caffèlatte del mattino, e il gioco è fatto!

Vuoi altri consigli specifici? Consulta la nostra Nutrizionista, poi scopri tutte le altre combinazioni per la Dieta Antiage nel Database Nutrizionale

Aggiungi ai preferiti Subscribe
sponsor:
 
sponsor:
 
sponsor:
 
sponsor:
 
Centri Info Diete
Dieta mediterranea Dieta ufficio Dieta 40-30-30 Dieta Anti cellulite
Dieta per Colesterolo - Anticolesterolo Easy Diet Dieta Vegetariana Dieta No Lattosio
Dieta Diabete Dieta Atkins Dieta Lemme Dieta Menopausa
Dieta 1200 Calorie Dieta Allattamento Dieta Ipertensione Dieta Diverticolite - Diverticolosi
Dieta Glicemia Dieta Depurativa Dieta Plank Dieta Ipolipidica
Dieta Iposodica Dieta Vegana Dieta Stitichezza Dieta Celiachia
Guide e Risorse
Diete Cellulite Dimagrire Fame Nervosa
Metabolismo Vip a Dieta Testimonianze  
Test & Tools
Tour Guidato Audio/Video Test: Le Tue Porzioni sono Giuste? Test: Quante Vitamine/Minerali Assumi?
Test: BMI e Profilo Dieta Calcolo Calorie Alimenti NEW